Mutui prima casa e ragazzi senza impiego fisso: come si fa?

Indice dei contenuti

I mutui senza un contratto indeterminato possono essere richiesti e ad oggi risultano essere una delle migliori possibilità di finanziamento per i giovani.
Dato il mercato del lavoro sempre meno stabile, anche l’offerta dei mutui si è dovuta adattare a questo momento storico. La crisi economica e i mutamenti dirompenti del mercato del lavoro hanno costretto sempre più persone ad avere dei contratti di lavoro non del tutto stabili, ma al tempo stesso ad avere bisogno di un mutuo per acquistare la prima casa.

Le banche ad oggi quindi presentano una serie di prodotti di mutuo senza contratto di lavoro indeterminato. Si tratta anche di prodotti piuttosto ottimali e che possono aiutarci davvero ad esaudire il sogno di avere una casa di proprietà.

Mutuo e Fondo di Garanzia: in cosa consiste?

Sicuramente possiamo dire che la categoria di soggetti maggiormente interessata a proposte di mutuo con fondo di garanzia è proprio quella degli under 35. Proprio per questioni di età è davvero difficile avere da subito contratti a tempo indeterminato e quindi si hanno meno probabilità di trovare mutui per acquistare il primo immobile.

E’ stato istituito dal Governo un Fondo di garanzia per la prima casa. Questo fondo sostanzialmente impegna lo Stato a fare da garante del 50% del valore del mutuo, fungendo anche da coobbligato nel caso in cui il titolare non possa far fronte al rimborso.

Quindi non solo lo Stato si offre di fare le veci del garante per il 50%, ma anche le Banche che aderiscono all’iniziativa devono applicare assolutamente uno spread massimo dell’1,5 per cento. Parliamo perciò di un valore di spread decisamente inferiore alla media di mercato. Quindi ci troviamo di fronte ad un mutuo sostanzialmente garantito e agevolato, una delle migliori soluzioni per chi ha i requisiti idonei ad ottenerlo.

I requisiti per accedere al Fondo di garanzia per la prima casa sono di base:

  1. Età sotto i 35 anni
  2. giovani coppie coniugate con o senza figli
  3. Nucleo familiare con un solo genitore e figli a carico
  4. Reddito ISEE non superiore a 40 mila euro
  5. L’immobile deve figurare come prima casa
  6. L’immobile prescelto non deve essere di lusso e non deve superare i 95 metri quadri
  7. L’ammontare della spesa non deve superare i 200 mila euro 

Mutuo con garante per i giovani senza contratto fisso

Quando non si può presentare una busta paga e un contratto di lavoro a tempo indeterminato diventa davvero molto difficile ottenere un mutuo! Questo perché per la banca o l’ente creditizio il rischio insolvenza risulta troppo elevato per poter concedere un prestito di questa entità.
Di base però esiste una soluzione pensata proprio per i moltissimi giovani che non possono avere determinati requisiti. Quindi la possibilità di ricorrere a un garante, ossia un soggetto terzo che fa le veci di coobbligato.

Il garante quindi deve essere in grado di sostenere la rata di ammortamento nel momento in cui l’intestatario del mutuo dovesse risultare insolvente con i pagamenti. I criteri per poter essere garante di un mutuo sono relativi alla solidità economica e finanziaria. Infatti un garante dovrà comunque avere una storia creditizia ottimale e la possibilità di poter saldare i debiti.

Perciò tutto sommato il garante deve avere quindi un reddito fisso e dimostrabile e soprattutto un reddito che lo renda capace di sostenere l’ammortamento del mutuo senza aver mai avuto segnalazioni al CRIF.

Offerte di mutuo particolari per giovani e lavoratori atipici

Se non rientriamo nei requisiti specifici per accedere al fondo giovanile e se non abbiamo a disposizione un garante che abbia le caratteristiche richieste si possono comunque trovare altre offerte che possono rispondere ai nostri bisogni.

Ad esempio se avete la possibilità è possibile richiedere anche una grossa cifra in anticipo per acquistare la prima casa.
Se invece si ha già un altro immobile a disposizione si può anche provare a offrire l’ipoteca su questa dimora per poter garantire il mutuo. In genere l’ipoteca viene considerata una garanzia sufficiente per ottenere un finanziamento.

Ci sono al momento nel mercato del credito italiano soluzioni di mutuo per tutti i lavoratori atipici. Si tratta di un mutuo pensato per chi non ha un contratto a tempo indeterminato. Questi prodotti finanziari hanno meccanismi diversi, diciamo che in generale si pensa che la situazione migliori col tempo progressivamente, per questo motivo l’impegno di rimborsare le rate aumenta proporzionalmente con il crescere della carriera.

Quando vi trovate di fronte a questo tipo di mutui particolari è bene sempre considerare con cura i contratti di mutuo e le spese accessorie che possono presentare. Il consiglio è quindi sempre di confrontare moltissimi preventivi di mutuo e mai dimenticare i tassi di interesse e i costi collegati.

Spese accessorie o assicurazioni

Se non avete un contratto a tempo indeterminato sicuramente per richiedere un prestito generalmente vi verranno richieste delle garanzie, una di queste di sicuro è la polizza assicurativa. In questo caso il costo della polizza indubbiamente può occupare un certo peso nella somma complessiva del costo del mutuo. C’è da dire che la polizza però va ad offrire una tutela non solo alla banca ma anche al mutuatario.

La polizza sul mutuo risulta a tutti gli effetti una garanzia affidabile per ogni tipo di problema che può sopraggiungere legato al rischio vita oppure per la perdita di lavoro. L’unico consiglio buono da seguire è quello di cercare tra le varie polizze e non sottoscrivere mai subito quella che vi verrà proposta dalla banca.
Riassumendo
  1. Le opzioni per i giovani under 35 in cerca di mutuo sono davvero molte al momento
  2. Possiamo trovare diversi tipi di offerte anche per i lavoratori con contratti atipici
  3. Se non si possiedono le garanzie sufficienti per accedere al finanziamento si può comunque accedere al mutuo grazie alla presenza di un garante.
  4. Lo Stato si offre di fare da garante per i giovani e le coppie di giovani se rispondono ai requisiti.
  5. La polizza sul mutuo ci può permettere di ottenere il credito di cui abbiamo bisogno e ci tutela da eventuali problemi che possono insorgere con gli anni.
  6. E’ sempre consigliato consultare i preventivi sia per quanto riguarda le polizze sia per quanto riguarda il mutuo.